© Silvia Piredda 2018

Conosci la differenza tra ABUSO e DIPENDENZA?


Si parla di abuso quando:

Pur sapendo che l'uso di droga è pericoloso per la salute, fisica e mentale, l’uso continua, come se il pericolo riguardasse gli altri...

Ecco alcuni esempi di danni alla salute legati all'uso di droga:
attacchi di panico; paranoia e allucinazioni da cannabis; pressione alta; ictus; tachicardia; infarto; cecità da cocaina; ''colpo di calore''; grave autolesionismo; grave danno ai muscoli da ecstasy Thay; grave danno ai muscoli da amfetamine; ansia; panico e depressione; ''crash'' da cocaina, amfetamine, ecstasy; aggressività; allucinazioni e deliri; paranoia da cocaina, amfetamine e acidi; ansia e depressione da alcol; difficoltà a respirare con rischio di morte da eroina...

L'uso di droga peggiora il rapporto con gli altri e la capacità di ''tenere il ritmo'' nel lavoro, nello studio, nella vita sociale, ma con atteggiamento indifferente...

Per parlare di abuso, queste condizioni devono essere state presenti negli ultimi dodici mesi (DSM IV-TR Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, Società Americana di Psichiatria, 2000; ICD-10 Classificazione Internazionale delle Malattie, Organizzazione Mondiale della Sanità, 1996).

Si parla di dipendenza quando:

L'uso di una o più sostanze diventa un pensiero fisso, cioè una persona non può più fare a meno di una sostanza per i suoi effetti piacevoli;

L'uso di una o più sostanze continua per evitare di stare male ('astinenza') quando finisce l'effetto o diminuisce la dose;

L'uso di una o più sostanze non può essere controllato, nonostante una persona dica 'decido io quando farmi' e 'smetto quando voglio';

Una persona deve prendere quantità sempre maggiori ('tolleranza') di una o più sostanze per avere lo stesso effetto;

Una persona trascura lavoro, famiglia, amici, scuola, divertimento e/o dedica gran parte del proprio tempo a procurarsi una o più sostanze;

Una persona continua ad usare una o più sostanze, nonostante sappia che è pericoloso per la sua salute, come se il pericolo riguardasse solo gli altri;

Per parlare di dipendenza, negli ultimi dodici mesi bisogna avere avuto almeno tre delle condizioni elencate (DSM IV-TR Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, Società Americana di Psichiatria, 2000; ICD-10 Classificazione Internazionale delle Malattie, Organizzazione Mondiale della Sanità, 1996).