© Silvia Piredda 2018

Chi usa droga ha come effetti...?


L'effetto principale di ogni droga è cambiare l'umore e l'atteggiamento verso la realtà, provocando allegria, energia, sicurezza in se stessi o calma e distacco, a seconda dei casi, e questo porta a diventare dipendenti, per continuare a sentire l'effetto.


Chi fa uso di droga di solito usa cocktail o sequenze di sostanze diverse, in base all'effetto che vuole ottenere sul suo umore, per bilanciare o annullare con una droga gli effetti spiacevoli di un'altra droga, e classifica le droghe in eccitanti e calmanti(uppers e downers).

Alcune droghe, come alcol, cocaina, eroina, stimolanti, allucinogeni provocano inizialmente uno stato di euforia. Altre droghe, come gli ansiolitici ('calmanti'), provocano invece uno stato di calma e indifferenza (apatia).

Bisogna ricordare però che molte droghe, come l'alcol e la cocaina, cambiano negativamente l'umore, dopo che finisce il loro effetto, provocando un insieme di tristezza, ansia e irritabilità.

Ogni droga, oltre a cambiare l'umore, causa effetti tossici sul corpo e sulla mente come bocca secca, vomito e perdita del senso del tempo da cannabis; vedere o sentire cose che non ci sono (allucinazioni), vedere gli oggetti più grandi o più piccoli di come sono in realtà, con lampi di luce e/o aloni di colore, che possono manifestarsi anche dopo la fine dell'effetto (flashback), da acidi e stimolanti; tachicardia, euforia, iperattività e aggressività da cocaina; energia e sospettosità ('paranoia') da amfetamine; rilassamento, debolezza, svenimento per disidratazione e colpo di calore da ecstasy.

Effetti sul corpo: stordimento e incapacità di muoversi ('stupor') da alcol, sedativi, eroina; aumento o cambiamento del ritmo del cuore, aumento della pressione del sangue, crisi epilettiche, mal di testa, incapacità di stare fermi, stanchezza profonda, cambiamento dell'appetito da amfetamine, cocaina, crack; dilatazione delle pupille, disidratazione e aumento della temperatura del corpo fino al colpo di calore da ecstasy; danno al fegato e ai reni che può portare alla morte da allucinogeni e stimolanti; difficoltà respiratoria, fino al coma e alla morte da eroina e stimolanti.

Effetti a breve termine sulla mente: ogni droga, soprattutto le prime volte o dopo grandi quantità, può provocare un insieme di sintomi che si chiama delirium da intossicazione e provoca l'incapacità di stare attenti o spostare l'attenzione, la difficoltà o l'incapacità di ricordare, parlare, avere l'orientamento nel tempo ('Che giorno è?') e nello spazio ('Dove sono?').

Effetti a lungo termine sulla mente: ogni droga, dopo un uso prolungato, può causare sintomi simili alla demenza, con incapacità di imparare nuove informazioni e ricordare quelle imparate in passato; difficoltà o incapacità di parlare o trovare le parole ('afasia'); incapacità di fare un movimento o un'azione della vita quotidiana, come se si dovesse invece fare quel movimento per la prima volta ('aprassia'); difficoltà o incapacità di riconoscere oggetti familiari ('agnosia') e difficoltà di immaginare, programmare, organizzare (funzioni esecutive).

Effetti sull'umore: ogni droga può cambiare nel tempo l'umore, dando un effetto diverso da quello cercato e provocando umore depresso con perdita di interesse per quasi ogni cosa, oppure umore irritabile e nervoso, oltre che umore euforico ed espansivo, sia come effetti singoli sia in sequenza (in genere la sequenza è euforia - irritabilità - depressione).

Effetti sull'ansia: ogni droga può provocare ansia, agitazione, attacchi di panico, ossessioni e compulsioni.

Effetti sul contatto con la realtà: ogni droga può cambiare il modo di vedere la realtà, provocando allucinazioni (vedere o sentire cose che non esistono davvero) e deliri (credere assolutamente a qualcosa che non è vero).

Effetti sul sonno: ogni droga può provocare problemi nel sonno, come non riuscire a dormire bene o per niente (insonnia); avere sempre sonno (ipersonnia); sonnambulismo, risvegli bruschi con terrore, parlare nel sonno (parasonnie) o un insieme di questi sintomi.

Effetti sul sesso: ogni droga, in particolare la cocaina e gli stimolanti in genere, soprattutto dopo un uso prolungato, può causare problemi sessuali, come diminuzione del desiderio e/o difficoltà nell'eccitazione, nell'atto sessuale e nell'orgasmo.

Effetti dell'astinenza: ogni droga, dopo un uso prolungato, quando finisce il suo effetto causa una serie di segni e sintomi di astinenza del corpo (nausea, vomito, dolori muscolari, sudorazione dopo l'uso di eroina; problemi nell'appetito e nel sonno dopo l'uso di stimolanti; crisi epilettiche dopo l'uso di sedativi) e della mente (ansia, irritabilità, aggressività, umore depresso), fino al delirium da astinenza con incapacità di stare attenti, ricordare, parlare e disorientamento ('Che giorno è?', 'Dove sono?', 'Chi siete voi?').

I segni e i sintomi dell'astinenza costringono ad assumere la droga di nuovo per evitarli e modificano negativamente la capacità di lavorare e stare con gli altri (DSM IV-TR Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, Società Americana di Psichiatria, 2000; ICD-10 Classificazione Internazionale delle Malattie, Organizzazione Mondiale della Sanità, 1996).

Morte: l'intossicazione acuta da una o più sostanze psicoattive rappresenta la causa più frequente di morte tra i consumatori di droghe.

Le persone decedute per droga in Italia sono soprattutto maschi (89,8%), con un rapporto maschi/femmine pari a 8,8 nel 2007, dato leggermente superiore rispetto al 2006.

Diversi fattori possono influire, anche in maniera determinante, sul rischio di morte per overdose: tolleranza, cioè necessità di aumentare la dose con il passare del tempo per avere lo stesso effetto; purezza della sostanza; presenza di sostanze di taglio tossiche; associazioni di sostanze...

Il rischio di overdose aumenta con l'uso associato di alcol...

Eroina e ansiolitici (Tavor, Minias, En, Rivotril ...) causano depressione respiratoria, cioè non riuscire a respirare bene, e prenderli insieme potenzia questo effetto, con maggiore possibilità di morte rispetto a ciascuna delle due sostanze prese singolarmente.

Eroina e cocaina in associazione (speedball) aumentano il rischio di depressione respiratoria (cioè non riuscire a respirare bene), perchè anche una dose modesta di eroina aumenta il potenziale tossico della cocaina.